Cartoni animati

“Sii gentile e abbi coraggio”: perché dovresti ripeterlo anche a tua figlia

“Sii gentile e abbi coraggio”, ha sussurrato la madre di Ella prima di morire, lasciando la povera figlia nelle mani di una matrigna e due sorellastre che l’avrebbero presto ribattezzata Cenerentola.

Poche parole che, quando ho visto il live action diretto da Kenneth Branagh, mi hanno colpito nel profondo. Poche parole che racchiudono un mondo, uno stile di vita, un atteggiamento che io ho sempre cercato di mettere in pratica e che vorrei insegnare a mia figlia Emma.

Sii gentile, sempre, con tutti. Perché non sai mai chi hai davanti, Emma. Non puoi sapere cosa ha passato o cosa sta passando la persona con cui stai parlando, nemmeno se pensi di conoscerla bene. Non puoi sapere se la signora che ti ha sorpassato in un attimo di distrazione mentre eri in coda al supermercato ha un forte mal di pancia e si vergogna a spiegarlo. Non puoi sapere se la tua collega scorbutica quando torna a casa dal lavoro ha solo un gatto a darle il benvenuto, e passa le sue serate a piangere davanti alla tv. Non puoi sapere se quel barista che non ha risposto al tuo saluto e ti è sembrato tanto sgarbato ha appena perso la moglie. Tu, nel dubbio, sii gentile, sempre, con tutti.

13012657_1768108203425558_3727343452068123899_nAbbi coraggio. Perché essere gentili non vuol dire essere sottomessi. Concetto che forse alla povera Ella non era chiaro, o almeno non lo è stato subito. Ma tu, Emma, devi averlo ben chiaro in testa invece. Anche perché nella vita vera nessuna fata madrina e nessun principe verranno a salvarti.

Affrontare la vita con coraggio è uno dei modi migliori per viverla appieno e felicemente, senza pentimenti in punto di morte. E sia chiaro, avere coraggio non significa certo non avere mai paura. Significa riconoscere di avere paura, ma buttarsi lo stesso. Significa affrontare le proprie paure, e per affrontarle innanzitutto bisogna averle, no?

Insomma Emma sii gentile, e abbi coraggio. Affronta i tuoi problemi uno a uno ma senza danneggiare o ferire nessuno. Impara a guadagnarti quello che ti spetta lavorando su te stessa, senza preoccuparti di quello che fanno gli altri. Le cose buone, se te le meriti, prima o poi arrivano, e non c’è bisogno di strapparle di mano a nessuno.

E infine ricorda che per vivere serenamente devi anche imparare a fare la cosa più difficile del mondo: perdonare. Per perdonare ci vuole una gentilezza d’animo immensa, ma anche tanto coraggio. Come quello dimostrato da Ella alla fine del film, quando, nonostante tutto, perdona matrigna e sorellastre per tutto il male che le hanno fatto e solo così facendo si libera davvero della loro cattiveria, affrontando, leggera, la splendida vita che l’attende.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...